Warning: Illegal string offset 'singular_portfolio_taxonomy' in /web/htdocs/www.lauravalle.it/home/wp-content/themes/canvas/includes/theme-functions.php on line 843

End in Nation, Bela Rosin

End in nation è nata a Vercelli al centro culturale StudioDieci, con l’intento d’incontrare un nuovo pubblico di appassionati e sognatori, e ora prosegue toccando diverse città.
La mostra collettiva itinerante nasce dalla ricerca di nuovi luoghi dell’arte e dalla volontà di misurarsi su terreni e dialoghi inediti e costruttivi ascoltando voci diverse in luoghi diversi.
La proposta “migrante” di StudioDieci, si avvale del supporto curatoriale e critico di Lorella Giudici, storico dell’arte e critico militante del contemporaneo, nonché docente di storia dell’arte contemporanea e di storia del costume all’Accademia di Belle Arti di Brera.

Esposte le opere di Ennio Bertrand, Orietta Brombin, Adriano Campisi, Carla Crosio, Radu Dragomirescu, Fannidada, Roberta Fanti, Silvia Fubini, Diego Pasqualin, Fiorenzo Rosso, Claudio Rotta Loria, Ornella Rovera, Valter Luca Signorile, Tea Taramino e Laura Valle.

L’11 maggio 2012 End in nation arriva a Torino al mausoleo della Bella Rosin, la mostra termina il 27 maggio.

Continue Reading

Sardegna Arte Contemporanea 01 – Anatomia del limite

La regione per l’Arte, in ragione dell’Arte

Sardegna Arte Contemporanea 01 – Anatomia del limite

Sardegna Arte Contemporanea 01

I venticinque anni dell’Accademia di Belle Arti “Mario Sironi”

Shout!
Leap and Land

Masedu – Museo d’Arte Contemporanea
Via Piga angolo via Pascoli – Sassari

Mnemosyne
Licei.doc

Museo dell’Arte del Novecento e del Contemporaneo

Ex Convento del Carmelo – Viale Umberto 11 – Sassari

Le dinamiche dei paesaggi urbani e la valle di Rosello in Sassari

Valle di Rosello, ingresso da Corso Trinità – Sassari


dal 5 luglio al 30 settembre 2013

Inaugurazione venerdì 5 luglio ore 18,00, Sala conferenze del Carmelo

Orari: tutti i giorni dalle 17:00 alle 20:00 – Chiuso il lunedì

Continue Reading

Presentazione del volume “Nella casa di Cavour”

presentazione libro Salone del libroIl libro “Nella Casa di Cavour” di Laura Valle, edito dalla Fondazione Alberto Colonnetti (collana “Il Filo della memoria”) racconta alcuni mesi della vita di una bambina che nell’estate del ’44 si trasferisce con la sua famiglia tra gli sfollati nella Villa di Camillo Cavour a Santena. Per lei inizia una vacanza di gioco e di esplorazione di un luogo particolarissimo, un po’ magico ma nel contempo intriso di storia, custode degli ideali e dei valori del grande statista, mentre fuori infuriano la guerra, la sofferenza e il dolore, ma anche la lotta per la libertà e la giustizia. Nei mesi trascorsi alla Villa si forma nella bambina, accanto ad un’acuta sensibilità, anche una solida coscienza civile.
Nato dai ricordi familiari, il racconto è una sintesi molto stretta di realtà e finzione, tesa a riportare la parola ricordare al suo significato etimologico cioè ridare al cuore, restituire una dimensione emozionale, al di là della ricostruzione storica, a fatti che saranno sempre più lontani nel tempo (ri-cor-dare). Sintesi tesa inoltre a sottolineare l’esigenza di un recupero dall’eredità del passato di istanze ideali intendendo con ideale non un irraggiungibile modello di perfezione fuori dal tempo e dallo spazio, ma un’aspirazione etica che possa guidare alla condivisione di regole e valori e alla loro declinazione nella realtà e nella pratica quotidiana.

DSC_0022

Continue Reading

End in Nation

END IN NATIONEnd in Nation è un progetto che nasce da StudioDieci|notforprofit|citygallery. vc con l’intento ed il bisogno di cercare alleanze, condivisioni, voci e pensieri, ma anche con il desiderio di incontrare un nuovo pubblico di appassionati “visionari”. end in nation è una proposta che spazia idealmente e concretamente verso la ricerca di nuovi territori dell’arte, per misurarsi, per dilatarsi in dialoghi inediti e costruttivi. Non un’invasione dei soliti luoghi deputati all’arte, che spesso si è rivelata sterile ed autoreferenziale, ma l’ascolto di voci diverse in luoghi diversi, con l’idea che l’arte sia scambio di energie, di sapere, di esperienze e non infeconda memoria.

La mostra, nata da un progetto di StudioDieci, è un’esposizione collettiva itinerante che, partita dalla sede vercellese del centro culturale, con gli artisti presenti nella propria banca dati, si è prefissa di incontrare nuovi territori dell’arte, altri artisti e altri personaggi della cultura contemporanea per condividere conoscenze, emozioni e pensieri.

Così, a ogni tappa di questo “viaggio” è associata la partecipazione di artisti della città o del territorio che ospita l’evento, al fine di rendere effettivo lo spirito del progetto, volto all’affermazione dei principi di scambio e di solidarietà operativa, quali valori fondanti di un nuovo e più autentico momento storico, in cui il mondo dell’arte possa superare le dinamiche di mercato e ritrovare il vero senso del fare arte: riflettere e proiettare nel futuro una lettura filosofico/sociale della contemporaneità e della vicenda umana nella sua complessità, nonostante il consumismo tenda ad ostacolare la diffusione di una cultura condivisa. Per la sua natura itinerante e aperta, questa mostra/evento prevede la possibilità che la sua lettura iniziale, affidata al critico di StudioDieci, possa essere affiancata, in itinere, da ulteriori contributi di giornalisti del settore, di critici e studiosi, attraverso incontri e dibattiti dentro e fuori la mostra. end in nation è terra dove tutto è in mutazione.

end in nation è un allestimento site specific costruito tenendo conto della storia dei luoghi che incontra. Il progetto “migrante”, curato da StudioDieci, si avvale del supporto critico di Lorella Giudici, storica militante dell’Arte contemporanea, docente di Storia dell’Arte Contemporanea e di Storia del Costume all’Accademia di Belle Arti di Brera, direttrice del Museo del Paesaggio di Verbania.

Continue Reading